Archivi tag: lesbiche

Lo spot lesbo-friendly di Renault

Donne e motori: gioie e dolori. Il rapporto non fa una piega e lo conferma anche un recente spot pubblicitario di Renault. Nel filmato due ragazze si scambiano sguardi furtivi durante una festa e dopo qualche indugio si appropinquano a trascorrere un after party decisamente interessante. Sfortunatamente la proprietaria della Twingo, pur trovandosi al cospetto di una fanciulla seminuda, supina, bendata e pronta a tutto, preferisce appropriarsi indebitamente del top rosa di quest’ultima, per poi scappare a gambe levate per raggiungere la sua adorata vettura del medesimo colore. Lo spot promuove la Twingo Miss Sixty e – come si può dedurre già dalla denominazione dell’automobile – mira ad accattivarsi il pubblico femminile in tutte le sue declinazioni. Come succede solitamente in questi casi, lo spot ha sollevato un polverone di polemiche e diversi canali televisivi hanno storto il naso di fronte alle richieste di trasmissione del committente.

Per qualche giorno lo spot è rimasto in sordina, poi è apparso timidamente nei palinsesti televisivi ed ora è possibile vederlo con una certa frequenza. Premesso che se io toccassi una Twingo rosa probabilmente contrarrei un’allergia mortale all’istante (e come me molte altre lesbiche), ci tengo a dire che ho apprezzato molto la volontà di Renault di raccontare una storia simpatica e originale, al di là del fatto che si trattasse di due donne probabilmente lesbiche (una delle quali è senza dubbio pazza, a questo punto). In questo caso mi pare evidente che non ci sia nessuna volontà di strumentalizzare contenuti lelli per finalità onanistiche del pubblico maschile (anche se ho letto opinioni differenti dalla mia) e quindi mi compiaccio del lavoro dei creativi che hanno realizzato questo spot, nonché dell’apertura mentale e del coraggio di Renault.

UPDATE: A quanto pare lo spot di Renault si ispira a questo…

Donne potenti, donne lesbiche? Televisione e diffamazione: gli strani casi di De Filippi e Winfrey

C’è uno strano filo che unisce le due grandi regine del talk-show televisivo italiano e statunitense, Maria de Filippi e Oprah Winfrey.

Un filo che ruota attorno al loro (stra)potere televisivo e che gravita attorno a una “accusa” che passa di bocca in bocca da anni: quella del lesbismo.

Maria de Filippi è lesbica? No, a quanto pare. Nonostante le voci. E alla conduttrice tocca smentire periodicamente questa voce. Stessa cosa per Oprah Winfrey, che proprio quest’oggi ha rilasciato una intervista alla ABC rispondendo alle accuse di omosessualità.

Perché di accuse si tratta: un’arma per cercare di arginare due donne di successo, con una etichetta considerata da molti – purtroppo – ancora come un’infamia.

Un retaggio maschilista: che una donna sia forte e potente è inaccettabile; se lo sono, allora, devono essere un po’ “uomo”.

Continua la lettura di Donne potenti, donne lesbiche? Televisione e diffamazione: gli strani casi di De Filippi e Winfrey

Da “I Viaggi di Nina” a “Ragazze che amano ragazze”. Intervista a Nina Palmieri

Qualche anno fa una giovane filmmaker si avvicinava al mondo delle lesbiche tramite il sito ellexelle. Dai contatti stretti tramite il web e le persone conosciute durante il percorso, nasceva la prima stagione di “I Viaggi di Nina“.
Giovanna Nina Palmieri, oltre a proporre al grande pubblico un formato piuttosto innovativo per il panorama Tv nostrano, ha raccontato per la prima volta in termini continuativi e confidenziali le storie delle lesbiche del nostro Paese.

Il mese scorso è uscito per Mondadori un libro basato su questa esperienza, “Ragazze che amano ragazze“.
Nina Palmieri, grazie a “I Viaggi di Nina”, è diventata una sorta di icona lesbica facendosi “portavoce” di una realtà pressoché invisibile.

Continua la lettura di Da “I Viaggi di Nina” a “Ragazze che amano ragazze”. Intervista a Nina Palmieri