Archivi categoria: Politica

Berlusconi e l’omofobia. E la gente applaude…

Crediamo ci sia poco da aggiungere a questo video. La dichiarazione di Silvio Berlusconi, questa mattina, in relazione alla preferibilità dell’essere “appassionato di belle ragazze” piuttosto che omosessuali rientra pienamente nel filone di tante altre dichiarazioni omofobiche portate avanti dal suo partito e dalla sua intera coalizione.

Quello che stupisce – o forse no – è semmai la reazione della gente. Che applaude. Pubblico prezzolato? O specchio di un’Italia che è davvero così? Ditecelo voi. A noi restano poche parole.

Matrimoni LGBT in Spagna: una realtà consolidata. Intervista alla deputata Carmen Montón

Cinque anni fa la Spagna – tra le prime nazioni in Europa – ratificava il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Solo un anno prima nessuno avrebbe scommesso un euro sulla possibilità che un evento tale potesse verificarsi. Eppure la società spagnola – stimolata dalla ventata d’aria fresca portata dal governo Zapatero – ha maturato negli anni un senso civico ancora più forte del suo proverbiale orgoglio, riuscendo a compiere una specie di “miracolo”.

Fautrice di questa conquista storica per la comunità LGBT spagnola fu Carmen Montón Giménez, deputata del Partito Socialista (PSOE) che cinque anni fa si batté strenuamente per l’approvazione di questa legge. Il suo appello appassionato al Congreso il giorno della votazione della legge ci fece letteralmente venire i brividi e ci fece sperare in una politica nuova, entusiasmante, combattiva e sempre dalla parte dei diritti. Per chi non lo avesse visto, il filmato integrale della discussione parlamentare è disponibile su YouTube: parte uno (intro di Zapatero), parte due e tre (discorso della Montón), parte quattro (la votazione e la proclamazione).

Qualche giorno fa ho avuto il piacere e l’onore di intervistare la deputata Carmen Montón per Camp Magazine. Ecco cosa mi ha detto:

Continua la lettura di Matrimoni LGBT in Spagna: una realtà consolidata. Intervista alla deputata Carmen Montón

Quel Partito Democratico che si vergogna di noi omosessuali

Cominciamo con un ripasso, visto che siamo in periodo d’esami. Costituzione Italiana, Articolo 3:

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Esiste, insomma. Non ce lo siamo inventato noi. Esiste ed è uno dei primi articoli della Costituzione, uno degli elementi fondanti di quella che dovrebbe essere la “nazione Italia” così come l’hanno pensata i nostri padri costituenti: il lavoro, la difesa dei diritti inviolabili dell’uomo, la non discriminazione.

Semplice, chiaro, lineare, vero? Non per il Partito Democratico.

Continua la lettura di Quel Partito Democratico che si vergogna di noi omosessuali